fatece largoDal 5 al 9 settembre, Antonio Giuliani sarà ancora in scena sul palco della prestigiosa manifestazione All’Ombra del Colosseo con lo spettacolo Fatece largo. Il titolo suona forse un po’ retrò e fa pensare con affetto al passato, regalando fiducia sul futuro e su quello che noi romani, noi italiani, sappiamo e possiamo fare.

In un clima ancora vacanziero, sotto il cielo stellato di una meravigliosa serata di settembre, Antonio Giuliani replica il suo successo: l’inno nazionale e la scenografia tricolore con cui si apre lo spettacolo restituiscono un senso di appartenenza ed i monumenti che si intravedono dietro al palco, millenaria cornice, fanno il resto .

Con una comicità leggera ed agile, Antonio Giuliani sottolinea, quasi in un impeto nazionalista, l’inesauribile capacità dei romani e degli italiani di farsi largo e di raggiungere l’obiettivo, aprendo qui e là anche qualche parentesi ironica sulla liceità dei metodi utilizzati.

Parte dai finti testimoni per la carta d’identità, passando attraverso i rapporti diplomatici con gli altri Stati fino ad augurarsi l’esportazione del nostro caos anche all’estero , ricordando e ricordandoci che probabilmente, anzi sicuramente, la modernità così come la conosciamo noi non esisterebbe se non fossero esistiti i grandi italiani della storia della scienza e della tecnica.

Altro che spaghetti, pizza e mandolino! Noi italiani abbiamo insegnato al mondo: il telefono, la radio, la corrente elettrica sono frutto dell’ingegno del nostro Paese come, purtroppo, anche le truffe con l’assicurazione , i finti incidenti, gli scioperi.

Una buona analisi, tanta ironia ed autoironia per una iniezione di autostima e di ottimismo in un momento così difficile come quello che il nostro paese sta attraversando, in uno spettacolo che si chiude riportando ai temi dell’amicizia, dei sentimenti veri, quelli che, comunque, niente e nessuno ci potrà portare via.

Due ore di comicità che fanno bene allo spirito ed alla mente. Da vedere.

Alessandra Greco